Indennità di malattia per freelance con gestione separata: come fare?

By | ottobre 26, 2016

malattia-gestione-separata

In questo post vediamo come richiedere l’indennità di malattia nel caso in cui siamo freelance (lavoratori autonomi) iscritti alla gestione separata dell’INPS.

La prima cosa da fare è capire se noi e la nostra malattia soddisfiamo i requisiti per ottenere l’indennità.

Il sito INPS in questa pagina distingue due tipi di indennità:

Indennità per degenza ospedaliera:

spetta nei casi in cui il lavoratore non sia titolare di pensione e non sia iscritto ad altre forme previdenziali obbligatorie, per un massimo di 180 giorni di degenza nell’anno solare, compresi i giorni di day hospital, a condizione che:

  • risultino accreditati nei 12 mesi che precedono la data iniziale del ricovero almeno 3 mesi anche non continuativi della contribuzione dovuta alla Gestione separata di cui trattasi;
  • nell’anno solare che precede quello in cui è iniziato l’evento, il reddito individuale assoggettato a contributo alla predetta Gestione separata non sia superiore al 70% del massimale contributivo valido per lo stesso anno.”

l’indennità di malattia:

spetta nei casi in cui il lavoratore non sia titolare di pensione e non sia iscritto ad altre forme previdenziali obbligatorie, per un massimo di giorni nell’anno solare pari ad 1/6 della durata complessiva del contratto e a condizione che:

risultino accreditati nei 12 mesi che precedono la data iniziale del ricovero almeno 3 mesi anche non continuativi della contribuzione dovuta alla gestione separata di cui trattasi;

nell’anno solare che precede quello in cui è iniziato l’evento, il reddito individuale assoggettato a contributo alla predetta gestione separata non sia superiore al 70% del massimale contributivo valido per lo stesso anno.

Come fare domanda

Una volta accertati questi requisiti, possiamo procedere alla nostra domanda seguendo i seguenti steps:

  1. Ottenere il certificato dal nostro medico, copia per noi e inviato telematicamente dal dottore all’INPS (come farebbe per qualsiasi lavoratore)
  2. Visitare il sito dell’INPS, e con il proprio PIN accedere ai “servizi online”
  3. Trovato l’elenco di tutti i servizi, selezionare “DOMANDE PER PRESTAZIONI A SOSTEGNO DEL REDDITO”
  4. Tra le domande troverete “indennità di malattia e di degenza ospedaliera per i lavoratori iscritti alla gestione separata”
  5. Da questo pannello potrete configurare e inviare la domanda, e successivamente controllarne lo stato di lavorazione
  6.  Esiste invece, sempre sul sito INPS, l’alternativa cartacea della domanda: cliccando qui

Quanto ci spetta di malattia? 

Dipende, ecco le info fornite dall’INPS:

Ai lavoratori iscritti alla Gestione separata:

  • l’indennità per degenza ospedaliera viene corrisposta nella misura dell’ 8% – 12% – 16% assumendo a riferimento l’importo che si ottiene dividendo per 365 il massimale contributivo (art. 2, c. 18, Legge 335/1995) previsto nell’anno di inizio della degenza, a seconda della contribuzione attribuita nei dodici mesi precedenti il ricovero (da 3 a 4 mesi l’ 8% – da 5 a 8 mesi il 12% – da 9 a 12 il 16%).
  • l’indennità di malattia viene corrisposta nella misura del 4% – 6% – 8% assumendo a riferimento l’importo della retribuzione giornaliera che si ottiene dividendo per 365 il massimale contributivo (art. 2, c. 18, Legge 335/1995) previsto nell’anno di inizio della malattia, a seconda della contribuzione attribuita nei dodici mesi precedenti l’evento di malattia (da 3 a 4 mesi il 4% – da 5 a 8 mesi il 6% – da 9 a 12 mesi l’8%).

I tempi per la lavorazione della domanda sono abbastanza lunghi, potrete aspettare anche mesi per ottenere il bonifico. Ricordatevi di farvi dare copia del certificato dal dottore nel momento della sua visita, perchè è probabile che l’agenzia sul territorio vi chieda di inviargli il cartaceo via mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *