Bonifiche ambientali da microspie – intervista

By | ottobre 7, 2016

bonifiche ambientali e telefoniche da microspie

In un mondo sempre più digitale e social, dove la privacy diventa una chimera, esiste un mercato molto fiorente dedicato proprio alla salvaguardia della privacy da intercettazioni tramite microspie, rilevatori GPS, e telecamere nascoste. Intervistiamo un esperto di bonifiche ambientali e telefoniche che opera nel nord Italia (principalmente Milano e Lombardia) per saperne di più.

Ciao, in questo momento ci stanno intercettando 🙂 ?

L’intercettazione della persona comune, quella che non è dedita ad attività criminale o associata ad essa con qualche nesso, è difficile che sia possibile. Questo perché l’intercettazione in senso generale del termine deve essere autorizzata da un magistrato, il quale si muove su prove indiziarie. Se non esiste reato o qualche collegamento con qualcuno che lo sta commettendo il magistrato non autorizzerà mai un indagine, tanto meno un intercettazione. Ben altro discorso è invece l’analisi e il rendiconto che i social network e i motori di ricerca fatto quotidianamente a nostro discapito. In quel caso fossi in voi farei un controllino 😉 

Passiamo alle cose serie: puoi sintetizzare in una frase il vostro lavoro?

La Bonifica ambientale di microspie e in generale di apparati per poter ascoltare, vedere e localizzare le persone è una attività che richiede una grande esperienza e soprattutto un costosa e sofisticata attrezzatura elettronica capace di individuare i segnali che questi trasmettono. Non contenti, riusciamo inoltre ad individuare anche microtelecamere nascoste o registratori audio che sono stati installati all’insaputa del proprietario dell’immobile/auto anche se sono spenti oppure in stand-by.

Che strumenti si usano per intercettare?

Le più comuni microspie attualmente sono apparati che trasmettono attraverso un GSM – come se fosse un vero e proprio telefonini, che permettono di ascoltare le conversazioni,carpire segreti sia privati che per quanto riguarda un business, da qualsiasi angolo del pianeta. Molto comuni sono anche le microcamere nascoste, in stile IENE o STRISCIA LA NOTIZIA che ben si mimetizzano nell’ambiente. Per ultimo i vari sistemi di localizzazione, che ormai hanno prezzi ridicoli e molto facili da utilizzare da chiunque.

E voi? che strumenti utilizzate?

La nostra strumentazione, computer e analizzatori digitali, ci permettono di scovare e individuare, dopo una opportuna analisi ambientale, apparecchiature che sono state installate da una terza persona, investigatore privato o chicchessia, a nostra insaputa. Con queste apparecchiature d’avanguardia siamo in grado di rintracciare cimici, microspie o telecamere senza dover spostare oggetti, quadri o scrivanie. la nostra attività risulta quindi essere poco invasiva e veloce.

Che costi può avere una bonifica ambientale?

Molto dipende dalle dimensioni del locale/locali che si vuole bonificare, oltre alla distanza dalla nostra sede operativa. In linea digitale però possiamo dire che per un ufficio medio piccolo il costo è a partire da 900 euro, mentre per una abitazione da circa 500 euro. Per quanto riguarda l’auto il costo si aggira sui 300/350 euro. Per aver comunque un prezzo in linea alle esigenze del cliente chiediamo a questo di richiederci sempre un preventivo gratuito.

Chi sono i vostri clienti?

La nostra esperienza ci ha portato a lavorare per conto di grandi aziende private, pubbliche, che avevano paura di furti di dati aziendali e quindi con un possibile danno per il loro business. Lavoriamo anche per privati, i quali vogliono stare tranquilli che la loro auto non venga localizzata magari da qualche investigatore privato . Per ultimo possiamo dire che lavoriamo anche per personaggi famosi dello spettacolo, i quali vogliono preservare la loro privacy.

Il mercato delle bonifiche ambientali che futuro ha secondo voi?

Poter stare tranquillo nel proprio lavoro, sapendo che nessuno ci sta “rubando” delle informazioni importanti direi che è fondamentale e quindi il nostro intervento, per il costo che può avere, è altamente ripagato. Per quanto riguarda il privato, a volte si sottovaluta il fatto che chiunque, a livello amatoriale e non, ci posso nascondere una cimice o una telecamera, e rovinare la nostra immagine, o peggio la nostra privacy. Sotto questo punto di vista la nostra società ci sta portando a mettere in contatto con più persone possibili e quindi il rischio per la nostra vita privata e sempre maggiore.

Se vi abbiamo messo la pulce nell’orecchio (o cimice?) e temete di essere sotto controllo, fate un giro sul sito Bonifiche-microspie.it, e troverete tutte le info di questa misteriosa e affascinante realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *